Bio

Tutto è nato quando ho capito che il calcio non era il mio sport: ero bravo e l’allenatore della squadretta del mio paese veniva a casa a cercare di convincermi… Ma nulla da fare: avevo deciso che con la MTB mi divertivo di più.

Ho iniziato a 13 anni, per gioco, e alla fine la passione è diventata lavoro.

Ho iniziato la mia carriera nel 2008 con la squadra Giant  Italia Team della famiglia Bechis e solo nel 2012 ho cambiato per passare dilettante con mr. Olivano Locatelli nella Palazzago Elledent.

Sono sempre stato un fortunato, perché già nel 2013 sono diventato un Pro con la squadra Androni Giocattoli.

Son stati 2 anni di cambiamento, gareggiando con i migliori e nelle gare che solo l’anno prima guardavo in tv, seduto sul divano, con i miei compagni.

Nel 2015 firmo con l’Astana ProTeam e, dopo una stagione molto più che soddisfacente, il 1 ottobre corono il mio sogno: le braccia alzate a Superga. La mia prima vittoria da professionista… nel mio Piemonte.

Nel 2016, sempre vestito Astana,  vinco ancora una tappa ai Paesi Baschi e penso che me la ricorderò per tutta la vita: sono partito, ho fatto un centinaio di km da solo, guadagnando qualche minuto sugli altri, e all'arrivo ho afferrato la mia bici e l'ho alzata al cielo!

Il 2016 è un anno particolare: faccio alcune gare per la prima volta (tipo il Giro del Delfinato, il Tour de France,...) e partecipo anche ai Giochi Olimpici, ma la giornata va storta e son costretto al ritiro.

Concludo il 2016 con un secondo posto al Lombardia (...maledetto Chaves!!!)e con un contratto per 3 anni con la Sky...

ma la cosa più importante è il mio matrimonio con Ale l'8 Ottobre 2016!

il 2017 promette bene... continuate a seguirmi! 
#rosaisthenewblack 

01
-
02